Caprarica Città Resiliente

Documento Programmatico di Rigenerazione Urbana
SHARE
Tweet about this on TwitterShare on Facebook

Anno:

2017

Localizzazione:

Caprarica di Lecce

Programma:

Rigenerazione urbana / Paesaggio / Pianificazione territoriale / Progettazione partecipata

Committente:

Comune di Caprarica di Lecce

Oggetto:

Pianificazione urbanistica, Studio di fattibilità, Processi partecipati con la cittadinanza e redazione del Documento Programmatico di Rigenerazione Urbana

Collaboratori:

Arch. Giulia Marzocchi

Comunicazione:

Foto di Mauro Curlante

Stato Di Progetto:

Documento approvato

Caprarica città resiliente è il racconto del processo di Rigenerazione Urbana, curato da MARGINE e messo in atto dalla comunità in sinergia con le istituzioni locali.
Il Documento Programmatico di Rigenerazione Urbana di Caprarica di Lecce è stato un’occasione importante per imparare a guardare a questo territorio come il luogo dell’abitare “resiliente” della comunità. La rigenerazione è ispirata dalle pratiche non convenzionali che hanno prodotto la complessità urbana di questa piccola città della provincia di Lecce, che interagendo con il tessuto sociale e la piccola economia locale danno vita ad una potenzialità latente capace di resistere alle trasformazioni globali.

Si tratta del potenziale che risiede nella diversità urbana e sociale di questo territorio, amplificata da un paradosso che si riassume nei vantaggi di una crescita non pianificata che trova nel sistema delle connessioni, e quindi nella strada, un fondamentale strumento relazionale. L’intento di questo documento programmatico è quello di innescare in questi luoghi la possibilità di rinnovarsi, reinterpretando i propri spazi e gli elementi sotto-utilizzati per costruire reti e risorse, moltiplicando le occasioni di crescita culturale, sociale ed economica secondo i principi dello sviluppo urbano autosostenibile.
Dopo un periodo di ‘osservazione gentile’ delle pratiche d’uso dello spazio e di analisi delle criticità e delle potenzialità degli ambiti su cui intervenire, è stato avviato un processo partecipato con la cittadinanza. La partecipazione dei cittadini seppur essenziale, non è uno strumento sufficiente a sanare le criticità in atto. Per questo, a partire dai dati raccolti, sono stati formulati dei programmi integrati, in cui vengono elaborate soluzioni progettuali organiche, che assicurino la fattibilità, il coinvolgimento forze sociali, economiche e culturali all’attuazione dei progetti e la loro gestione nel tempo.

Per maggiori informazioni: issuu.com/marginestudio/docs/dpru_caprarica