Bettino

Gadget store Fondazione Meyer
SHARE
Tweet about this on TwitterShare on Facebook

Anno:

2017

Localizzazione:

Firenze, Italy

Programma:

Temporary / Allestimento / Interior design / Retail / Strutture

Superficie:

40 m²

Committente:

Fondazione Ospedale Pediatrico Meyer ONLUS

Oggetto:

Progetto preliminare, definitivo, esecutivo, direzione lavori e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dei lavori di allestimento.

Collaboratori:

Render Arch. Enrico Durante

Stato Di Progetto:

In corso di realizzazione

Bettino è il progetto per la realizzazione del gadget shop della Fondazione Meyer, ed è il nome del primo bambino preso in cura dall’Ospedale Pediatrico di Firenze. Lo store è collocato nella meravigliosa galleria coperta che apre la vista sul parco dell’istituto. Lo store risponde all’esigenza della Fondazione di avere uno spazio adeguato destinato alla raccolta di donazioni dirette e alla vendita di articoli da regalo, mementi da cerimonia, abbigliamento ed accessori marchiati Meyer.

Lo spazio interno della galleria è caratterizzato dal linguaggio elegante e leggero delle arcate in legno lamellare, che suggerisce un intervento in continuità con lo stesso, nel rispetto della geometria ossessiva delle campate ogivali. Qualsiasi nuova forma al suo interno potrebbe apparire infatti un’aggiunta impropria e risultare dunque inopportuna per un contesto così ritmico e cadenzato. Per tale ragione, sin dal sopralluogo svolto, l’attenzione è ricaduta sull’opportunità di inserire un oggetto in continuità con la galleria, della quale fosse in grado di conservarne lo stile poetico e sobrio, ma al tempo stesso capace di sottolinearsi come elemento nuovo, esclusivo e visibile. Lo scheletro della struttura viene dunque riproposto nello store, ma qui funge da supporto alle vetrine, che come una pelle restituisce volume e protezione al padiglione.

Lo store sarà collocato in prossimità di uno dei due ingressi della galleria e posto parallelamente alla stessa, con accesso sul lato corto al fine di garantire maggiore controllo degli utenti ed offrire i fronti longitudinali (sia interno che esterno verso il patio) ai passanti, che possono osservare la merce esposta in vetrina.